Cerca
Filtri generici
en English

Cerca
Filtri generici

en English

Condizioni generali di acquisto di Pentol GmbH («Pentol»)

 

Scarica le condizioni (come PDF) qui:

Condizioni generali di acquisto

I. Campo di applicazione

(1) Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("condizioni di acquisto") si applicano a tutte le transazioni commerciali con partner commerciali e fornitori di Pentol ("fornitore") riguardanti la consegna di beni mobili ("merci" o "prodotto / i") e / o servizi, indipendentemente dal fatto che un fornitore fornisca direttamente questi beni e / o servizi o li acquisti da terzi. Le presenti condizioni di acquisto si applicano solo se il fornitore è un imprenditore ai sensi dell'articolo 14 del codice civile tedesco (BGB), un ente di diritto pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico.

(2) Le presenti condizioni di acquisto, in vigore in qualsiasi momento, si applicheranno come accordo quadro a eventuali contratti futuri di vendita e / o consegna di beni mobili e / o servizi con lo stesso fornitore senza che Pentol debba fare espressamente riferimento a queste condizioni. di acquisto in ogni singolo caso; l'ultima versione delle nostre condizioni di acquisto è disponibile all'indirizzo www.pentol.net/downloads.

(3) Valgono esclusivamente le presenti condizioni di acquisto. Eventuali termini e condizioni del fornitore in conflitto, divergenti o supplementari sono esclusi, a meno che la portata della loro incorporazione in un contratto non sia espressamente definita e accettata da Pentol per iscritto. Questa riserva di consenso si applica anche se Pentol accetta consegne dal fornitore senza riserve pur essendo a conoscenza dei termini e delle condizioni del fornitore.

(4) Contratti individuali e separati stipulati con il fornitore (inclusi eventuali supplementi, modifiche ed emendamenti) prevarranno sulle disposizioni delle presenti condizioni di acquisto. Tuttavia, questi accordi individuali richiedono la forma scritta e / o la conferma scritta di Pentol per essere efficaci.

(5) Qualsiasi dichiarazione e comunicazione giuridicamente rilevante che deve essere presentata a Pentol dal fornitore dopo la conclusione del contratto (comprese le scadenze, i promemoria, la rescissione di un contratto) deve essere presentata per iscritto per essere efficace.

(6) I riferimenti alle disposizioni di legge sono solo a scopo di chiarimento. Anche senza tali riferimenti, le norme legali e le disposizioni di legge si applicano generalmente senza limitazioni a meno che non siano espressamente modificate o escluse nelle presenti condizioni di acquisto.

 

II. Conclusione di un contratto

(1) Gli ordini di Pentol non possono essere considerati effettuati se non inoltrati o confermati per iscritto. Eventuali consegne effettuate senza ordine scritto non saranno accettate. La mancata risposta da parte di Pentol a offerte, richieste o altre dichiarazioni del fornitore può essere considerata un consenso solo se ciò è stato espressamente concordato in anticipo per iscritto. Il Fornitore dovrà segnalare immediatamente a Pentol errori evidenti (ad esempio errori di battitura o di ortografia) e / o ordini incompleti o documenti d'ordine mancanti in modo che possano essere rivisti o completati. In caso contrario, il contratto non avrà effetto.

(2) Generalmente Pentol non richiede una conferma d'ordine scritta da parte del fornitore, a meno che il fornitore non debba modificare l'ordine in termini di quantità, prezzi o date di consegna. Tuttavia, se espressamente richiesto da Pentol, il fornitore dovrà confermare l'ordine per iscritto entro un periodo di una (1) settimana o elaborare l'ordine senza riserve e senza ritardi.
Qualsiasi accettazione dell'ordine ritardata o modificata sarà considerata una nuova offerta che richiede l'accettazione da parte di Pentol. Lo stesso vale per qualsiasi accettazione di un ordine esteso o limitato o altrimenti modificato.

(3) Il fornitore fornirà gratuitamente tutte le offerte, i progetti, le bozze ei campioni. Su richiesta di Pentol, il fornitore dovrà ritirarli a proprie spese e senza indugio.

 

III. Tempi di consegna e ritardi nella consegna

(1) La data di consegna indicata da Pentol nell'ordine è vincolante. Nel caso in cui il fornitore possa ragionevolmente prevedere che i tempi di consegna concordati non possono essere rispettati, il fornitore comunicherà senza indugio a Pentol per iscritto i motivi e la durata del ritardo previsto. Prima della data di consegna concordata, consegne parziali o anticipate possono essere effettuate solo previo consenso scritto di Pentol.

(2) Se il fornitore non riesce a eseguire la prestazione concordata o non lo fa entro il termine di consegna concordato, o se il fornitore è inadempiente nella consegna, i diritti di Pentol, in particolare quelli alla risoluzione del contratto e ai danni, saranno soggetti ai requisiti di legge. Tuttavia, nulla nel presente paragrafo esclude o limita in alcun modo le disposizioni del paragrafo 3.

(3) Nel caso in cui il fornitore sia inadempiente su una consegna, Pentol può richiedere una penale contrattuale dell'importo di 50 EUR per consegna ritardata del cliente e articolo ritardato. A questo proposito, il fornitore rinuncia alla difesa di considerare le violazioni consecutive di questa disposizione come una violazione ai fini di questa disposizione (Einrede des Fortsetzungszusammenhangs). Pentol può richiedere questa penalità contrattuale in aggiunta all'effettiva esecuzione del contratto come danni minimi in conformità con i requisiti di legge; Pentol si riserva il diritto di richiedere ulteriori danni. Nel caso in cui Pentol accetti la prestazione ritardata, la penale contrattuale sarà richiesta al più tardi al momento del pagamento finale.

(4) Pentol continuerà a richiedere la consegna completa, a meno che il fornitore non compensi completamente Pentol per la consegna su richiesta di Pentol. L'accettazione del ritardo nella consegna non deve essere considerata come rinuncia a qualsiasi richiesta di risarcimento danni o penali contrattuali.

 

IV. Consegna, passaggio del rischio, ritardi nell'accettazione, imballaggio

(1) Salvo diverso accordo individuale cases, tutte le consegne saranno effettuate gratuitamente (DDP luogo di destinazione convenuto secondo INCOTERMS 2010) alla destinazione indicata nell'ordine. Salvo diverso accordo, tutte le consegne verranno effettuate presso la sede centrale di Pentol in Germania, 79639 Grenzach-Wyhlen, Degussaweg 1, se nell'ordine non è stato indicato alcun luogo di destinazione. Il luogo di destinazione è anche il luogo di esecuzione.

(2) Ogni consegna deve essere eseguita in conformità con le linee guida dei fornitori di Pentol, come in vigore in un dato momento. L'ultima versione delle linee guida dei fornitori è disponibile all'indirizzo www.pentol.net/downloads.

(3) Nel caso in cui il fornitore o uno dei suoi agenti, intenzionalmente o per negligenza, ometta di osservare le disposizioni delle linee guida dei fornitori di Pentol, Pentol può richiedere una commissione di elaborazione fissa di EUR 100 per consegna. A questo proposito, il fornitore rinuncia alla difesa di considerare le violazioni consecutive di questa disposizione come una violazione ai fini di questa disposizione (Einrede des Fortsetzungszusammenhangs). Pentol può anche addebitare al fornitore eventuali costi di rilavorazione e / o altre spese sostenute in relazione alla mancata osservanza da parte del fornitore delle linee guida per i fornitori di Pentol. Pentol si riserva il diritto di richiedere ulteriori danni.

(4) Il rischio di perdita accidentale o di danno accidentale ai beni o servizi passa a Pentol quando i beni o servizi vengono consegnati nel luogo di adempimento. Nel caso in cui venga concordata l'accettazione della merce o dei servizi, il rischio passa all'accettazione.

(5) La mancata accettazione da parte di Pentol è soggetta ai requisiti di legge. Il fornitore deve offrire espressamente prestazioni a Pentol anche se è stato o deve essere concordato un certo periodo di tempo per un'azione o il coinvolgimento di Pentol. Se Pentol è in ritardo di accettazione, il fornitore può richiedere un risarcimento per eventuali costi aggiuntivi sostenuti in conformità con i requisiti di legge.

 

V. Obblighi di informazione, subappaltatori

(1) Il fornitore deve informare Pentol per iscritto di eventuali modifiche ai processi di produzione, modifiche ai materiali o consegne a monte di parti per prodotti o servizi, modifiche nelle sedi di produzione, nonché modifiche ai processi o alle strutture per il collaudo delle parti o qualsiasi altra garanzia di qualità. misure in tempo utile. Nella misura necessaria, Pentol può esaminare se le modifiche di cui sopra hanno un effetto negativo sul prodotto. Su richiesta, il fornitore deve fornire tutti i documenti richiesti per tale esame e consentire gli audit nella misura richiesta.

(2) Pentol deve essere informato per iscritto dell'utilizzo di subappaltatori, personale freelance, fornitori a monte e altre terze parti ("agenti autorizzati") che non sono dipendenti effettivi del fornitore nella fornitura dei beni o servizi concordati. Il fornitore deve garantire nei suoi rapporti contrattuali con gli agenti autorizzati che tutti i beni e servizi siano forniti completamente e nella debita forma, che la fornitura dovuta e tempestiva di beni e servizi possa essere monitorata attraverso la documentazione appropriata e controlli regolari da parte di Pentol e che tutti gli obblighi derivanti dal contratto con Pentol si applicano anche al rapporto contrattuale con l'agente autorizzato.

(3) Gli agenti autorizzati devono essere considerati rappresentanti legali del fornitore ai sensi del codice civile tedesco. Perdite, ritardi, interruzioni, prestazioni insufficienti o altri difetti o errori nelle consegne e nei servizi degli agenti autorizzati, indipendentemente dalla causa di tali perdite, non solleveranno il fornitore dai suoi obblighi ai sensi del contratto concluso con Pentol.

(4) Nel caso in cui il fornitore o uno dei suoi agenti autorizzati debba fornire servizi nei locali di Pentol, il fornitore deve garantire che gli agenti autorizzati abbiano firmato l'accordo aziendale esterno presentato da Pentol prima della fornitura dei servizi e che anche questo accordo aziendale esterno poiché tutte le altre disposizioni contenute nei regolamenti di impianto di Pentol sono rispettate pienamente dalle persone interessate.

 

VI. Prezzi, fatture, termini di pagamento, compensazione e trattenuta

(1) Il prezzo indicato nell'ordine è vincolante. Tutti i prezzi si intendono IVA esclusa anche se l'IVA non è indicata separatamente. Ciò vale anche per eventuali servizi aggiuntivi forniti dal fornitore.

(2) Salvo diverso accordo individuale cases, il prezzo includerà tutti i servizi e servizi aggiuntivi forniti dal fornitore, nonché tutte le spese accessorie (ad es. imballaggio appropriato, dazi doganali, spese di importazione, costi di trasporto inclusi eventuali trasporti e assicurazioni di responsabilità).

(3) La fattura originale deve essere inviata a Pentol includendo il numero della fattura, il numero dell'ordine, la quantità, il prezzo e altri dettagli dell'ordine (inclusi, ma non limitati a, i numeri degli articoli Pentol). Le fatture devono essere inviate separatamente dalla consegna della merce. Eventuali consegne da territori al di fuori dell'area doganale dell'UE devono includere una copia della fattura o una fattura proforma.

(4) I pagamenti devono essere effettuati in conformità con i termini di pagamento concordati. I pagamenti tramite bonifico bancario si considerano effettuati in tempo utile a condizione che l'ordine di trasferimento di Pentol sia ricevuto dalla banca di Pentol prima della scadenza del termine di pagamento. Pentol non può essere ritenuta responsabile per ritardi causati dalle banche coinvolte nel processo di pagamento. I pagamenti vengono effettuati solo dopo aver ricevuto una fattura corretta e corretta.

(5) Pentol non sarà ritenuta responsabile per eventuali interessi dopo la data di scadenza ai sensi della Sezione 353 del Codice commerciale tedesco (HGB). Qualsiasi interesse di mora addebitato può essere di cinque (5) punti percentuali al di sopra del tasso di base. Eventuali ritardi di pagamento da parte di Pentol sono soggetti ai requisiti di legge. Fatta salva la disposizione di cui sopra, è sempre richiesto un sollecito scritto da parte del fornitore prima che Pentol possa essere considerato inadempiente.

(6) Pentol può esercitare i propri diritti legali di compensazione e conservazione, nonché il diritto di rifiutare l'esecuzione in conformità con la Sezione 320 BGB se il cliente non riesce a rendere il corrispettivo concordato. I diritti di Pentol includono, ma non sono limitati a, il diritto di rifiutare il pagamento, a condizione che Pentol abbia ancora crediti in sospeso nei confronti del fornitore derivanti da beni o servizi incompleti o difettosi.

(7) Il fornitore può richiedere una compensazione o esercitare il suo diritto di ritenzione solo nella misura in cui la sua richiesta non è contestata o è passata in giudicato.

VII. Riserva di proprietà e fornitura di materiali

(1) La proprietà della merce passerà a Pentol al momento della consegna, indipendentemente dal fatto che il prezzo sia già stato pagato. Tuttavia, nel caso in cui Pentol accetti un'offerta del fornitore soggetta al pagamento completo del prezzo concordato individualmente cases, la proprietà della merce passerà al completo pagamento della merce consegnata. È esclusa qualsiasi riserva di proprietà estesa da parte del fornitore.
(2) Il fornitore elabora, miscela o combina materiali forniti da Pentol per conto di Pentol. Entrambe le parti concordano che Pentol acquisisca la proprietà congiunta dei nuovi prodotti creati proporzionalmente al valore dei materiali forniti a Pentol rispetto al valore totale dei nuovi prodotti. Il fornitore conserverà questi nuovi prodotti per Pentol fino alla consegna. 

VIII. Riservatezza, documentazione e riferimenti

(1) Il Fornitore non divulgherà a terzi alcuna informazione commerciale o tecnica fornita o resa accessibile da Pentol, nella misura in cui tali informazioni non siano già di pubblico dominio, e potrà fornire queste informazioni solo alle persone richieste per l'esecuzione delle consegne a Pentol nel corso di le proprie attività imprenditoriali, a condizione che tali soggetti siano soggetti anche ad adeguati obblighi di riservatezza.

(2) Pentol si riserva tutti i diritti di proprietà e copyright su e su tutti i documenti e altre risorse messi a disposizione del fornitore per l'esecuzione di un ordine effettuato da Pentol inclusi, senza limitazioni, disegni, illustrazioni, progetti, calcoli, descrizioni, piani, modelli, campioni, dati tecnici. specifiche, supporti di memorizzazione dei dati, altri documenti, strumenti, parti e materiali. Tutti i documenti e le risorse di cui sopra possono essere utilizzati solo per l'esecuzione del contratto concordato e devono essere restituiti (comprese eventuali copie o altre registrazioni effettuate) a Pentol al momento dell'esecuzione del contratto. Qualsiasi opera o prodotto creato sulla base di documenti e risorse forniti da Pentol non può essere utilizzato dal fornitore né offerto o consegnato a terzi.

(3) Qualsiasi documentazione tecnica, disegni, diagrammi, tabelle, grafici, fotografie, modelli di layout e altra documentazione - sia su supporti di memorizzazione dati, copie stampate o materiali di stampa - così come tutti i campioni, strumenti, materiali e altre risorse operative fornite dal fornitore diventerà proprietà di Pentol su disposizione del fornitore. Nella misura consentita dalla legge, Pentol riceverà inoltre tutti i diritti di proprietà e i diritti di utilizzo e sfruttamento in tutte le suddette opere protette da copyright. Il trasferimento dei diritti di cui sopra non richiede alcuna remunerazione separata da parte di Pentol; è completamente coperto dai prezzi indicati negli ordini.

(4) Senza l'espresso consenso scritto di Pentol, il fornitore non può utilizzare il rapporto commerciale tra il fornitore e Pentol come riferimento in qualsiasi forma.

IX. Consegne difettose

(1) Salvo diversa disposizione di seguito, i diritti di Pentol in caso di difetti materiali e / o legali e / o altre violazioni dei doveri da parte del fornitore sono soggetti ai requisiti di legge.

(2) In conformità con i requisiti di legge, la responsabilità del fornitore includerà, senza limitazioni, la garanzia che le merci abbiano la qualità concordata al passaggio del rischio a Pentol. Le descrizioni dei prodotti che sono state incorporate in un contratto individuale - ad esempio facendo riferimento ad esso nell'ordine di Pentol - e quindi costituiscono parte dell'oggetto del presente contratto o che sono state incluse nel contratto allo stesso modo delle presenti condizioni di acquisto devono essere considerata la natura e la qualità concordate della merce. Ai sensi della disposizione di cui sopra, non importa se la descrizione del prodotto è stata fornita da Pentol o dal fornitore.

(3) Nonostante le disposizioni della Sez. 442, par. 1, frase 2, BGB, Pentol ha diritto a reclami per vizi senza limitazioni anche se Pentol non è venuta a conoscenza del difetto al momento della conclusione del contratto per colpa grave.

(4) L'obbligo legale di esaminare le merci al momento della consegna e notificare alla parte che effettua la consegna eventuali difetti sarà soggetto alle disposizioni di legge applicabili (Sezioni 377 e 381 HGB) con la seguente eccezione: l'obbligo di Pentol di controllare le merci alla consegna sarà limitato ai difetti che possono essere rilevati dalle ispezioni delle merci in entrata di Pentol mediante controlli visivi inclusi i documenti di consegna e controlli casuali del personale addetto alla garanzia della qualità di Pentol (ad es. danni durante il trasporto, consegne errate o brevi). Nel caso in cui l'accettazione sia stata concordata, Pentol non sarà obbligata a controllare la merce. Sotto tutti gli altri aspetti, questi obblighi dipenderanno dal fatto che e in quale misura un'ispezione delle consegne possa essere condotta con uno sforzo ragionevole nel normale corso degli affari in ogni singolo caso.
La disposizione di cui sopra non pregiudica l'obbligo di notificare al fornitore i difetti scoperti in un secondo momento. In tutto cases, un reclamo da parte di Pentol (avviso di difetti) si considera presentato in tempo utile e senza indugio se il fornitore riceve tale avviso entro 10 giorni di calendario.

(5) Il fornitore dovrà sostenere tutti i costi di ispezione e rettifica (inclusi eventuali costi di rimozione e installazione) anche se si scopre che la merce in questione non era difettosa. La responsabilità di Pentol di fornire un risarcimento per danni causati da richieste ingiustificate per la rettifica dei difetti rimane inalterata. Tuttavia, Pentol sarà responsabile solo se Pentol era a conoscenza del fatto che le merci in questione non erano difettose o era gravemente negligente nel non riconoscere l'assenza di difetti.

(6) Nel caso in cui il fornitore non adempia al proprio obbligo di fornire un rimedio (correggendo il difetto o consegnando un prodotto non difettoso come scelto da Pentol) entro un periodo ragionevole stabilito da Pentol, quest'ultimo può rettificare il difetto stesso e richiedere il risarcimento delle spese e / o un anticipo dal fornitore. Nel caso in cui le misure correttive del fornitore non abbiano avuto successo o imporrebbero un onere irragionevole a Pentol (ad esempio a causa di un'urgenza speciale, rischi per la sicurezza operativa o il potenziale di danno eccessivo) non è necessario stabilire un periodo di grazia. Pentol informerà il fornitore senza indugio, se possibile in anticipo.

(7) Nel caso in cui il fornitore fornisca una consegna sostitutiva come misura riparatrice, la merce sostitutiva sarà nuovamente soggetta al periodo di prescrizione originale, a meno che il fornitore non dichiari espressamente ed effettivamente che la consegna sostitutiva è stata effettuata per avviamento e / o per evitare controversie e / o garantire la prosecuzione del rapporto con il fornitore.

(8) In tutti gli altri aspetti, Pentol avrà il diritto di ridurre il prezzo di acquisto o rescindere il contratto in conformità con i requisiti di legge in caso di difetti materiali o legali. Pentol può inoltre richiedere il risarcimento dei danni e il rimborso delle spese in conformità con i requisiti di legge.

(9) Nel caso in cui Pentol scopra un difetto in un prodotto consegnato dal fornitore o viene scoperto un difetto a seguito di un reclamo giustificato del cliente in un secondo momento e il prodotto deve essere restituito e / o bloccato da Pentol per questo motivo , il fornitore dovrà pagare a Pentol una tariffa fissa di gestione dell'importo di EUR 100. Questa commissione di gestione non può essere compensata con eventuali richieste di risarcimento danni risultanti. Pentol può ritirare gli articoli difettosi, inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, articoli sfusi e restituirli al fornitore in unità di spedizione più grandi. Il fornitore dovrà pagare una commissione di gestione di 100 EUR per ogni spedizione di ritorno di prodotti difettosi. A questo proposito, il fornitore rinuncia alla difesa di considerare le violazioni consecutive di questa disposizione come una violazione ai fini di questa disposizione (Einrede des Fortsetzungszusammenhangs). In questo caso il fornitore dovrà sostenere tutti i costi di rettifica e altre spese sostenute da Pentol.

(10) Tutti i prodotti contrassegnati con il marchio Pentol che sono stati legittimamente restituiti o non accettati da Pentol devono essere distrutti dal fornitore e non possono essere venduti a terzi. Ogni violazione di questa disposizione sarà soggetta a una penale pari al doppio del valore della merce, ma non inferiore a 15,000 euro. La difesa di considerare le violazioni consecutive di questa disposizione come una violazione ai fini di questa disposizione (Einrede des Fortsetzungszusammenhangs) è esclusa.

X. Ricorso al fornitore

(1) Pentol può fare ricorso legale all'interno di una catena di fornitura (ricorso del fornitore in conformità con gli articoli 478, 479 BGB) oltre a qualsiasi reclamo presentato da Pentol basato su qualsiasi difetto nella qualità o nelle condizioni della merce. Il diritto di regresso di Pentol include, ma non è limitato a, richiedere esattamente lo stesso rimedio (riparazioni o consegne sostitutive) dal fornitore che Pentol deve fornire al suo cliente nel caso in questione. Tuttavia, la disposizione di cui sopra non limita in alcun modo il diritto di Pentol di scegliere un rimedio appropriato (Sez. 439, par. 1, BGB).

(2) Prima che Pentol riconosca o risolva un reclamo per vizi presentato da un cliente (compreso il rimborso delle spese in conformità con gli articoli 478, paragrafo 3, e 439, paragrafo 2, BGB), Pentol deve informare il fornitore, fornire una breve descrizione del importare e richiedere una dichiarazione scritta al fornitore. Se questa dichiarazione non viene fornita entro un periodo di tempo ragionevole e non è possibile trovare una soluzione amichevole, il risarcimento effettivamente fornito da Pentol sarà considerato dovuto al cliente Pentol. In tal caso, il fornitore si riserva il diritto di fornire la prova del contrario.

(3) Eventuali reclami presentati da Pentol ai sensi del paragrafo 1 si applicano anche se le merci sono già state lavorate o trattate ulteriormente da Pentol o da un cliente di Pentol, ad esempio attraverso l'installazione, prima di essere vendute a un consumatore.

XI. Responsabilità del prodotto e assicurazione obbligatoria

(1) Il fornitore indennizzerà Pentol da qualsiasi reclamo per responsabilità del prodotto nei confronti di Pentol nella misura in cui il danno subito è il risultato di un difetto della merce consegnata dal fornitore. Questa disposizione si applica anche a richieste di risarcimento per responsabilità derivanti da colpa o negligenza da parte del fornitore. Nella misura in cui la causa del danno ricade sotto la responsabilità del fornitore, è responsabilità del fornitore stabilire che non è responsabile.

(2) In base alla clausola di indennizzo di cui sopra, il fornitore sosterrà tutti i costi e le spese sostenuti da Pentol in relazione a reclami presentati da terzi, comprese eventuali campagne di richiamo condotte da Pentol. Pentol informerà il fornitore in anticipo di qualsiasi misura di richiamo, si assicurerà che il fornitore possa assistere nel richiamo e coordinare l'esecuzione efficiente del richiamo con il fornitore. Tuttavia, ciò non è necessario se la notifica e il coinvolgimento del fornitore è impossibile a causa dell'urgenza di un richiamo.

(3) Inoltre, il fornitore sarà responsabile per eventuali danni subiti da Pentol a seguito di ragionevoli precauzioni per limitare eventuali reclami per responsabilità extracontrattuale che ricadono sotto la responsabilità del fornitore (ad es. Pubblicità pubblica).

(4) Le disposizioni di cui sopra si applicano senza pregiudizio per ulteriori rivendicazioni legali delle parti.

(5) Per la durata del rapporto contrattuale con Pentol, il fornitore deve mantenere a proprie spese una polizza assicurativa di responsabilità del prodotto sufficiente. Su richiesta, il fornitore deve fornire la corrispondente prova di assicurazione a Pentol.

XII. Termini di prescrizione

(1) Salvo diverso accordo nelle disposizioni della presente sezione, le rivendicazioni delle parti saranno soggette ai termini di prescrizione previsti dalla legge.

(2) Nonostante le disposizioni della Sezione 438, paragrafo 1, numero 3, BGB, il termine standard di prescrizione per i reclami per vizi è di tre anni dal passaggio del rischio. Questo periodo di prescrizione di tre anni si applica mutatis mutandis anche ai reclami basati su vizi legali, fatto salvo il periodo di prescrizione legale che disciplina i diritti di proprietà di terzi per la restituzione di beni (Sezione 438, paragrafo 1, numero 1, BGB); i reclami basati su vizi legali non decadranno in prescrizione fintanto che terzi possono ancora presentare reclami contro Pentol basati su un vizio legale.

(3) I termini di prescrizione specificati nelle leggi tedesche sulla vendita di merci, comprese le estensioni di cui sopra, si applicano a tutti i reclami contrattuali basati su difetti nella misura legalmente consentita. Qualsiasi richiesta di risarcimento danni extracontrattuale basata su un difetto è soggetta ai termini di prescrizione di legge applicabili (Sez. 195, 199 BGB), a meno che le leggi tedesche sulla vendita di merci non richiedano periodi di prescrizione più cases.

XIII. Controlli all'esportazione e dazi doganali

(1) Il fornitore informerà Pentol per iscritto di eventuali requisiti di autorizzazione per le sue merci derivanti dalle leggi tedesche, europee (UE), americane (USA) sull'esportazione, sulle tariffe e sul commercio, nonché dalle leggi sull'esportazione, sulle tariffe e sul commercio del paese di origine il più presto possibile prima della consegna. Il fornitore deve fornire le seguenti informazioni e dati:
• il numero dell'elenco di esportazione come specificato nell'Allegato AL dell'ordinanza tedesca sul commercio estero e sui pagamenti (AWV) o numeri di elenco comparabili degli elenchi di esportazione applicabili;
• il numero ECCN (Export Control Classification Number) dell'elenco di controllo del commercio degli Stati Uniti, a condizione che le merci siano soggette alle normative EAR (Export Administration Regulations) degli Stati Uniti;
• il codice della merce (codice HS / CN);
• il paese di origine (accordo commerciale / origine non preferenziale), spiegazione dell'etichetta di origine D = paese terzo / E = UE / F = EFTA;
• dichiarazioni dei fornitori (a lungo termine) per merci con carattere originario preferenziale (fornitori UE) o certificati di origine (fornitori non UE);
• tutte le altre informazioni e dati richiesti da Pentol per l'esportazione e l'importazione, nonché l'ulteriore distribuzione e riesportazione delle merci.
Il fornitore deve informare Pentol per iscritto di qualsiasi modifica alle informazioni e ai dati di cui sopra senza indugio.

(2) Nel caso in cui il fornitore violi i suoi obblighi contrattuali ai sensi del paragrafo 1, il fornitore si farà carico di tutte le spese e danni subiti, nonché altri svantaggi subiti da Pentol a seguito di tale violazione (ad esempio, richieste successive per dazi all'importazione esteri, sanzioni pecuniarie). Tuttavia, questa disposizione si applica solo se il fornitore è responsabile di questa violazione del contratto.

XIV. Conformità

(1) Il fornitore deve osservare gli standard tecnici pertinenti (inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, gli standard DIN, i regolamenti VDE, le linee guida VDI, le norme DVGW) e le normative legali e regolamentari applicabili sulla sicurezza dei prodotti (incluse, ma non limitate a, la sicurezza dei prodotti tedesca Act), gli standard minimi di lavoro accettati a livello internazionale, comprese, senza limitazioni, tutte le convenzioni dell'Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) sui diritti del lavoro, l'orario di lavoro e salute e sicurezza, nonché tutte le altre normative legali e ufficiali applicabili.

(2) Pentol utilizza un sistema di gestione ambientale secondo DIN EN ISO 14001. La protezione ambientale gioca un ruolo importante nel concetto di qualità di Pentol. Il Fornitore dovrà osservare tutte le normative legali applicabili sulla protezione ambientale, introdurre e mantenere un sistema di gestione ambientale in conformità con le linee guida ecologiche aziendali di Pentol e lavorare costantemente alla riduzione permanente di qualsiasi effetto negativo che le proprie attività possano avere sulle persone e sull'ambiente. È possibile accedere alle linee guida ecologiche aziendali di Pentol, in vigore in qualsiasi momento, all'indirizzo www.pentol.net/declaration-of-principle.

(3) Il fornitore non deve partecipare attivamente o passivamente, né direttamente o indirettamente, ad alcuna forma di concussione o corruzione, violazioni dei diritti umani o discriminazione dei suoi dipendenti, lavoro forzato o lavoro minorile. Il fornitore non assumerà alcun dipendente di età inferiore a 15 anni. Nei paesi soggetti all'eccezione per i paesi in via di sviluppo come specificato nella Convenzione ILO 138, l'età minima può essere ridotta a 14 anni.

(4) Il fornitore deve assicurarsi che tutti gli agenti autorizzati del fornitore che sono in qualche modo coinvolti nella fabbricazione dei prodotti consegnati a Pentol rispettino gli obblighi contenuti nei precedenti paragrafi da (1) a (3).

(5) Il fornitore garantisce che i prodotti da consegnare sono conformi al Regolamento (CE) n. 1907/2006 relativo alla registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche (REACH). Tutte le sostanze contenute nei prodotti del fornitore che non sono esentate dall'obbligo di registrazione devono essere pre-registrate o registrate allo scadere dei periodi di transizione in conformità a quanto previsto dal Regolamento REACH.

(6) I fornitori con sede in uno stato non membro dell'UE sono obbligati a nominare un rappresentante esclusivo (OR) con sede all'interno dell'UE in conformità con l'articolo 8 del regolamento REACH il cui nome e indirizzo devono essere comunicati a Pentol. L'OR è responsabile dell'adempimento di tutti gli obblighi di registrazione e di altri obblighi REACH del fornitore. Qualsiasi preregistrazione o registrazione di una sostanza effettuata dall'OR deve essere comunicata a Pentol indicando il numero di registrazione della sostanza. Il Fornitore informerà immediatamente Pentol qualora la sala operatoria dovesse cambiare o interrompere le proprie attività.

(7) Il fornitore garantisce che i prodotti forniti dal fornitore non contengono nessuna delle sostanze nell'elenco di sostanze candidate di cui all'articolo 59, paragrafi (1) e (10) del regolamento REACH. Il fornitore informerà immediatamente Pentol per iscritto qualora, per qualsiasi motivo, i prodotti consegnati contengano sostanze presenti nell'elenco di sostanze candidate; ciò vale anche per le integrazioni / modifiche alla lista di candidati. Il fornitore deve indicare i nomi delle singole sostanze e la rispettiva percentuale in peso nel modo più preciso possibile.

(8) Nel caso in cui il fornitore fornisca sostanze pericolose ai sensi dell'ordinanza tedesca sulle sostanze pericolose (GefStoffV) o prodotti che possono rilasciare tali sostanze durante l'uso, il fornitore deve fornire a Pentol o ai suoi fornitori di servizi i dati richiesti per produrre un scheda di dati di sicurezza senza che venga richiesto di farlo.

(9) Il fornitore garantisce inoltre che i prodotti consegnati sono conformi ai requisiti specificati nel Regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP). Le responsabilità dei fornitori non UE includono, ma non sono limitate a, assicurarsi che il proprio OR invii le notifiche necessarie all'Inventario delle classificazioni e delle etichettature in conformità agli articoli 39-42 del regolamento CLP per i prodotti consegnati.

(10) Nel caso in cui i prodotti consegnati a Pentol dal fornitore siano soggetti al Regolamento sui prodotti da costruzione (UE) n. 305/2011 (CPR), il fornitore dovrà fornire a Pentol tutte le informazioni richieste per la preparazione delle dichiarazioni di prestazione e / o le dichiarazioni di prestazione preparate dal fornitore in un formato adeguato e permanente e applicare il marchio CE e / o far applicare il marchio CE su questi prodotti in conformità con i requisiti di legge, inclusi, ma non limitati a, CPR e Art. 30 del Regolamento (CE) n. 765/2008. Con l'applicazione del marchio CE, il fornitore garantisce la conformità del prodotto da costruzione alla prestazione dichiarata e il rispetto di tutte le norme di legge applicabili che disciplinano l'applicazione dei marchi CE.

(11) Il fornitore deve osservare tutte le disposizioni sui minerali provenienti da zone di conflitto contenute nella Sezione 1502 del Wall Street Reform and Consumer Protection Act ("Dodd-Frank Act"). Nel caso in cui siano necessari minerali di conflitto per la produzione o il funzionamento dei prodotti consegnati dal fornitore, l'origine di questi minerali di conflitto deve essere rivelata. Su richiesta, il fornitore fornirà senza indugio a Pentol e alle sue società associate la documentazione completa dell'origine e dell'uso dei minerali provenienti da zone di conflitto come richiesto dal Dodd-Frank Act.

(12) Nel caso in cui il fornitore violi una delle disposizioni di cui sopra, il fornitore dovrà risarcire sia Pentol e le sue società associate, nonché i suoi clienti da qualsiasi costo, reclamo di terzi (inclusi, senza limitazione, reclami per danni diretti o consequenziali ) e ogni altro svantaggio (es. sanzioni pecuniarie) derivante dalla violazione delle disposizioni di cui sopra. Tuttavia, questa disposizione si applica solo se il fornitore è responsabile di questa violazione del contratto. Inoltre, Pentol può, in qualsiasi momento, annullare l'ordine in questione con effetto immediato e rifiutare l'accettazione della consegna corrispondente senza sostenere alcun costo. Nessuna delle disposizioni di cui sopra escluderà o limiterà in alcun modo i diritti di Pentol di richiedere un risarcimento danni. L'annullamento o il rifiuto dell'accettazione dell'ordine non costituisce rinuncia a richieste di risarcimento danni.

XV. Legge applicabile e foro competente

(1) Le presenti condizioni di acquisto e tutti i rapporti legali tra Pentol e il fornitore sono soggetti alle leggi della Repubblica Federale di Germania ad esclusione di tutti i sistemi giuridici internazionali e sovranazionali (contrattuali) inclusa, senza limitazioni, la Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti per la vendita internazionale di merci. I requisiti legali e gli effetti della clausola di riserva di proprietà sono soggetti alle leggi applicabili nel luogo in cui si trovano le merci nella misura in cui la scelta della legge tedesca è invalida o inefficace ai sensi della legge nazionale applicabile.

(2) Nel caso in cui il fornitore sia un uomo d'affari ai sensi degli artt. 1 e seguenti, HGB, un ente di diritto pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico, il foro competente esclusivo e internazionale per tutte le controversie derivanti da o in connessione con il contratto è il tribunale della giurisdizione competente di Lörrach, Germania. Pentol, tuttavia, si riserva il diritto di presentare le proprie pretese anche nei confronti del fornitore nel luogo di adempimento concordato per le consegne.

 

A partire da: agosto 2014